Articoli Febbraio 2022

Strepitosa settimana dell’otium! Featured

Fil rouge il viaggio.
Fisico, metafisico, viaggio obbligato, viaggio nella Storia, nella storia della scienza.
In questi 5 giorni si sono succeduti diversi ospiti come pezzi di un puzzle che giorno dopo giorno si componeva per dare vita a ciò che era stato pensato mesi prima.
Quest’anno, più dello scorso, le difficoltà sono state tante, dettate dal momento assai incerto e si è organizzato per mesi con il rischio di non poter vedere il frutto di tanto impegno. Quindi anche per questo, quella appena conclusa è stata un’edizione particolare e straordinaria.
Giulio Guidorizzi ci ha illuminato con la sua dialettica e le sua conoscenza del mondo classico.
La narrazione della prof.ssa Claudia Cravero sul mondo di Dante e sul suo “viaggio d’Amore” è stata più che mai affascinante, così come gli interventi che si sono susseguiti nella giornata del martedì, docenti e ricercatori universitari coordinati dal prof. Stefano Rozzi, tutti preparatissimi, con quella fiamma accesa della conoscenza capace di illuminarci il cammino.
E poi il teatro di Marcido Marcidoris con un omaggio a James Joyce e la compagnia “Aquila signorina” che ha dipinto un ritratto della scienziata Rosalind Franklin, meritevole del Nobel ma vissuta nel periodo sbagliato.
Nel mezzo altro due incontri, tanto attesi.
La scrittrice Martina Merletti con il suo primo romanzo “Ciò che nel silenzio non tace”.
Una storia vera, la guerra, il fascismo e un segreto tenuto nascosto per anni.
Che bella persona Martina!
E poi il filosofo della scienza e docente universitario Vincenzo Crupi che ha parlato di Galileo accompagnato dalle letture dei nostri studenti delle quarte scientifico sul testo “Vita di Galileo” di B. Brecht.
La partecipazione è stata grande ed entusiasta e già si mettono sul tavolo nuove idee per l’anno prossimo.

ALTRE SEZIONI               —>

Log In

undici − 2 =

Create an account